L’apetta Giulia coi fiori di vetro

72,00

Giulia è un apetta che ama la vita. Come tutte le apette, lei è il nostro futuro, senza di lei, nulla crescerebbe. Giulia porta il peso del mondo con leggerezza volando da un fiore all’altro. Questa deliziosa apetta in vetro di Murano lavorato a lume misura circa 2,5 cm ed è circondata da 12 fiori in vetro di Murano colore acqua marina chiarissimo, di 9 foglioline e tre germogli. La luce della cornice misura circa 16 cm x 9 cm e la parte esterna dipende dallo spessore del legno utilizzato.  Questo quadretto è nato all’inizio della pandemia, come promemoria mentre una cosa minuscola stava distruggendo le nostre vite, per ricordarci che il nostro esistere è legato inscindibilmente alle piccole cose e che non tutte sono devastanti.

Descrizione

l’apetta Giulia coi fiori di vetro è un quadretto con fiori e foglie in vetro di Murano lavorati a lume con una tenera apetta.

Questa antica tecnica chiamata lavorazione a lume. Risale al 1500 e  consiste nello sciogliere bacchette  di vetro colorate sulla fiamma di un cannello, per raggiungere una temperatura tra gli 850  e i  1400 gradi.

Esistono diversi tipi di vetro idonei per questa tipologia di lavorazione, ma la migliore rimane un vetro con un coefficiente di espansione alto (COE 104) come il vetro di Murano, il Reichenbach, il C.I.M…

Ciò che identifica il vetro di Murano e che lo ha reso famoso come vetro artistico è il fatto che sia un vetro morbido. Un vetro che fonde a temperature basse,  di composizione sodocalcica che si raffredda lentamente, lasciando quindi il tempo al maestro di modellarlo a mano.

Un difetto di questo tipo di vetro (morbido) è che è estremamente sensibile agli sbalzi di temperatura. Per questo ha bisogno di maggiori attenzioni durante la lavorazione. Il vetro va fatto raffreddare il più lentamente possibile, specialmente  tra i 500 e i 200°. In quel momento si creano le tensioni che potrebbero portare alla rottura del pezzo. Terminata la lavorazione l’oggetto creato dovrà essere messo quindi  in una muffola.  Un forno che durante la lavorazione  mantiene la temperatura fissa di 500° per poi scendere lentamente fino a temperatura ambiente.

Questo procedimento si chiama la tempra e permette di riallineare le molecole della perla. Una volta creata e temprata, la  perla è pronta per la pulizia e la montatura. Ogni perla è unica.

Ecco ciò che rende l’apetta Giulia coi fiori di vetro una creazione davvero unica e speciale!